Trattamento dei
rifiuti destinati alla produzione di  CDR/CSS

Scopri
Scorri

Trattamento Rifiuti

Produzione Di CDR/CSS

La prima fase è l'analisi dei rifiuti e la successiva classificazione e quindi una volta accettati i materiali vengono inseriti nel processo produttivo.
Vengono definiti i CER necessari alla corretta composizione del CDR/CSS e i materiali vengono caricati nella tramoggia dove il nastro trasportatore trasferisce il materiale frazionato al vaglio vibrante, munito di griglia intercambiabile (min 1,5 cm - max 3 cm), di un magnete (destinato alla rimozione di corpi ferrosi) e di un demetallizzatore (per l’eliminazione di qualsiasi altro materiale di natura metallica).
Le intrusioni ferrose e metalliche scartate verranno destinate ad impianti di recupero, mentre lo scarto di produzione (CER 19.12.12) verrà inviato a discariche autorizzate per lo smaltimento.
Dopo la fase di vagliatura il materiale del sotto-vaglio risulta essere già pronto per la fase finale di recupero, il materiale di sopra-vaglio, al contrario, deve essere processato successivamente e viene quindi trasportato nel trituratore per essere macinato e ulteriormente setacciato da demetallizzatori.
Il risultato delle miscele studiate da Terraverde Energy e delle varie fasi di lavorazione sopra descritte è il “fluff” di alta qualità che viene utilizzato per essere destinato al recupero energetico (R1).
A seconda delle destinazioni e delle finalità di recupero, il CDR/CSS prodotto può essere inviato anche alla pressa oleodinamica e successivamente imballato e cellofanato.
Il CDR/CSS finale è destinato alla cessione ai clienti finali tramite mezzi attrezzati e rispondenti alle normative per il trasporto di tali prodotti.
Terra Verde Energy

Impianto di Recupero Energetico

Vuoi saperne di più?

Trattamento rifiuti destinati alla produzione di  CDR/CSS

Vuoi saperne di più?
Richiedi Informazioni

I nostri punti di forza,
la tua sicurezza.

contatti